qualità tecnologia e rispetto per l'ambiente

direttamente dai nostri siti produttivi di Zermeghedo 100% IN HOUSE 100% MADE IN ITALY

La Conceria Sabrina è da sempre molto attenta alla salvaguardia ambientale e da sempre promotrice della sostenibilità e del riciclo. Si parla molto di ECOSOSTENIBILITA' in riferimento all'ambiente in cui viviamo che dobbiamo migliorare dal punto di vista economico, sociale e naturale; e perché ciò sia possibile dobbiamo evitare sprechi inutili e dannosi. Il fulcro del tema è il rinnovamento delle risorse ed è ecosostenibile tutto ciò che ci porta ad agire in modo che le generazioni future si trovino di fronte a un mondo che abbia una quantità di risorse pari a quella attuale. 

Il motto della Conceria Sabrina è 

OTTIMIZZAZIONE DELLE RISORSE

(energia, acqua, movimentazioni) 

Ci sono vari modi per salvaguardare il nostro pianeta ed è importane il lavoro e l'impegno di tutti; ognuno infatti , nel suo piccolo, può fare la differenza. La Conceria Sabrina ha adottato innumerevoli azioni e provvedimenti per dare il proprio contributo alla salvaguardia dell'ambiente e quindi essere ecosostenibile: 


 

CONCIA

La fase più importante di una conceria per la preparazione delle pelli è la concia. Questo è un processo che la nostra conceria fa internamente e siamo una delle poche concerie in Europa ad avere il completo ciclo produttivo interno. Questo ci permette di controllare tutte le fasi della lavorazione e soprattutto di abbattere al massimo le sostanze inquinanti. Abbiamo adottato principalmente 4 sistemi.

 1) Svolgere la concia in 48 ore al posto di 24 ore come normalmente tutti fanno. Il maggior tempo della fase conciante permette di usare una minore quantità di cromo dato che questa fase di bagno lungo permette alle pelli di assorbire tutto il metallo anche se viene utilizzato in minore quantità. Questo ha come conseguenza di inquinare meno e di scaricare un acqua più pulita e con minori residui inquinanti. 

2) Recupero del cromo: anche se l'acqua scaricata è essenzialmente pulita perché abbiamo un residuo inferiore di 2.5 ppm di cromo, questo viene recuperato e riutilizzato nelle fase di lavorazioni delle pelli. 

3) Recupero del pelo: mentre il pelo derivante dalla concia delle pelli grezze veniva prima smaltito come rifiuto, adesso la conceria recupera la creatina per poterlo dare a ditte specializzate che lo riutilizzano per fare fertilizzanti. Nello specifico non viene più usato il solfuro di sodio, che inquinava l'acqua, per degradare il pelo ma vengono usati dei Batteri Specifici che preservano il pelo intero per il riciclo successivo. 

4) Tutte le botti sono state fornite di sistema di aspirazione di sostanze inquinanti come idrogeno solforato che vengono abbattuti con dei reagenti specifici in modo da immettere nell' aria dei fumi puliti . Questi vengono sempre monitorati con delle centraline apposite.


 

 

DEPURAZIONE

La conceria è da sempre munita di un sistema di depurazione interno delle acque per un prima fase di pretrattamento prima dello scarico al depuratore consortile. Mentre una volta si usavano dei processi chimici fisici per far precipitare le sostanze inquinanti nell'acqua di depurazione che poi venivano smaltiti in discarica, oggi si usano dei batteri specifici che aggrediscono e degradano le sostanze inquinanti. Il risultato è scaricare acqua più pulita.

 

 

RICONCIA TINTURA

La conceria utilizza per certe linee di articoli una linea di prodotti ecosostenibili poichè derivano da scarti di produzione di altre filiere (come quella alimentare). Queste sostanze di scarto (scarto della carne, proteine del latte, proteine del riso, proteine del carniccio, ecc...) vengono rilavorate da alcune case di prodotti chimici e reimmesse nel mercato per il riutilizzo. Nella fattispecie abbiamo aderito al programma LINEA SYP TAN (acronimo di Save Your Planet che è un marchio registrato) il cui scopo è proprio quello di produrre e vendere prodotti per le pelli fatte da sostanze riciclate.

 

 

RIFINIZIONE

Abbiamo aboliti tutti quei fissativi a solvente  che producevano fumi inquinanti mentre usiamo solamente fissativi ad acqua e naturali. Stiamo inoltre utilizzando rifinizioni prive di metalli, specifiche per il metal free di nostra produzione.

The respect for the environment.

Each skin is processed under the expert eyes of our master tanners who , for many years, provide the extreme structural and aesthetic quality of our products.

The many workings of our products are made with the utmost attention also in the aspect of environmental protection and preservation of the ecological heritage .

 

In fact, our factories are equipped with modern sewage treatment plants and disposal of production residues .

Plant wastewater treatment plant

The plant was built for over twenty years and , over time , has undergone the necessary adaptations to the changing needs of society.

It , to date, is intended to pre- treatment of waste water the plant, before they are placed in the collector consortium of the City of Montebello, for an average volume of 1350 cubic meters. per working day.

 

 

The treatment involves the following cycles:

1 ) Recovery of chromium from spent tanning baths and reuse of the same within the tannery .

2 ) Reduction of the protein load of the water coming from liming baths and recovery of the protein through filter- panel .

3 ) Physico-chemical treatment of water finishing .

4 ) Biological oxidation with activated sludge treatment of the remaining water .

 

These operations are fully automated to further guarantee the safety and pollution prevention to possible reactions .

Each process is aimed at obtaining the highest level of environmental protection.

 

For example , the water coming from the liming casks are stored in a special tank capacity of about 180 cubic meters where it is expected the chemical oxidation of the slurry by liquid oxygen. In particular we obtain the almost complete killing of the sulfide present in the baths.

 

 

The oxidation reaction is controlled by a measurement of the redox potential which controls the dosage of oxygen , together with the measurement of the redox potential in the mixture .

Since oxidation basin , the slurry is transferred to the next section by means of centrifugal pump. The remaining volume of about 100 cubic meters per day, is sent directly to the line of the biological treatment of industrial sewage . The water drainage , resulting from dehydration , characterized by a pH value of acid , is conveyed into the biological line .

In consequence to the recovery of liming baths , the physical-chemical treatment of the water and the finishing of the recovery of the exhausted baths of tanning , you get a decrease in the load input equal to about 40% of the total load.

The residual organic substances belong to two classes :

substances derived from the degradation of the skin and substances that are used in the production process of the leather.

The first are those quantitatively most important and constitute the greater part of the COD ( chemical oxygen demand ) in the entry to the system where they are metabolised and reduced to carbon dioxide, water and ammonia , then oxidized by other microorganisms , to nitrite , nitrate and subsequently reduced to nitrogen gas . In the second class are instead represented all those substances derived from chemicals , such as tallow, tanning , retanning and dyes that were not fixed by the skin.

 

One of the main features is their biodegradability , more or less high , which makes possible the purification through biological treatments .

Biological phenomena are behind the development of purification processes used for our tannery wastewater .

The aerobic biological treatment applied by us is based initially on a bacterial growth that uses organic pollution as food substrate at the expense of an oxygen consumption is proportional to the amount of pollution present in the wastewater .

That biological treatment is therefore essentially a technology based on natural phenomena facts play in artificially created environments , ( oxidation ponds ) where the different parameters , which influence the phenomena themselves , can be adjusted in an optimal way , consistent with the limits dictated by motives construction , space , cost or performance as a function of table limits in force.

The basin of the oxidation capacity of 1500 cubic meters is equipped with two surface aerators able to make 50 kg / h of oxygen , three aerators superficial type of capacity of 27 mc / h and a plant for the dissolution of 100 kg / h of dissolved oxygen ( patent Vitox ) .

Decanting is entrusted to two decanters circular with a diameter of 12 meters.

In support of the system there is also a thickening of excess sludge capacity of about 100 cubic meters.

Enviroment Care